martedì 13 novembre 2012

evoluzione dell'Essere Umano. 10

Quale è la strada migliore per arrivare al mare?

Buona sera timidoni!



Stavo pensando.....quando è che ci si deve mettere in gioco? Quando è che la nostra vita arrivata ad uno dei tanti bivi, prende la via meno facile? Quando è che ci diventa indifferente quello che pensa la maggioranza e andiamo dritti per la nostra strada? Io naturalmente non ho questa risposta. Posso elencare delle banalissime frasi tipo - quando tocchiamo il fondo e non c'è altra strada che risalire - o quando la via intrapresa ci fa sentire a posto con la nostra coscienza - o quando si è presuntuosi o incoscienti. Chissà quante altre frasi vi vengono alla mente?  Troppe, troppe variabili influenzano le nostre scelte, tutte apparentemente praticabili, ma solo dopo, alla fine del percorso, potremmo veramente capire quello che all'inizio era incomprensibile. Ognuno di noi deve trovare questa risposta sulla propria pelle. La mia pelle è diversa dalla vostra, quello che è decisivo per me, probabilmente non lo è per voi. L'unica cosa che mi posso permettere di suggerire è un idea generale, che va poi masticata e assimilata personalmente da ognuno di voi. L'idea che ho pensato è " Tutto quello che fai nella tua vita deve tenere conto di tre concetti, il primo, non recare danno al tuo prossimo, il secondo, non recare danno al tuo mondo e il terzo, non recare danno a te stesso ". Credo che rispettando questi concetti, si può aiutare il prossimo, aiutare il mondo e aiutare noi stessi, qualsiasi strada si intraprenda!